News

Recovery, Fondazione Italia in Salute: “Fondi siano usati per digitalizzare la sanità pubblica”

Recovery, Fondazione Italia in Salute: “Fondi siano usati per digitalizzare la sanità pubblica”

L’analisi della professoressa Cascini: “Grazie alla tecnologia, la gestione della pandemia ha cambiato gli equilibri mondiali a favore della Cina”

La tecnologia fa la differenza, o meglio la farebbe, soprattutto con una pandemia in corso da affrontare. Gli italiani sono il popolo meno alfabetizzato digitalmente d’Europa, con competenze inadeguate, e questo crea una voragine tra quello che si potrebbe fare e ciò che è la realtà del sistema sanitario nazionale.

Vai alla news

Scomparsa De Biasi, Gelli: “Addolorato, la sua vita dedicata al sistema sanitario nazionale”

Scomparsa De Biasi, Gelli: “Addolorato, la sua vita dedicata al sistema sanitario nazionale”

“La scomparsa di Emilia De Biasi mi addolora profondamente. Ho un bellissimo ricordo della sua persona, della sua passione per la politica e del suo impegno speso insieme in Parlamento, tra le fila del PD, per il nostro Ssn. Durante il suo mandato come presidente della Commissione Sanità al Senato diventa legge la riforma degli Ordini delle professioni sanitarie, sulla quale si è spesa in prima persona in diverse occasioni diventando spesso determinante per il varo della norma. Sempre durante la sua presidenza hanno visto la luce la legge sulla responsabilità professionale,

Vai alla news

Covid, Gelli “Sia attivato monitoraggio trasparente su copertura vaccinale”

Covid, Gelli “Sia attivato monitoraggio trasparente su copertura vaccinale”

“Sarebbe opportuno che fin da subito, così come sta già avvenendo in Germania, anche il nostro Paese si dotasse di un sistema informativo attraverso il quale riportare in maniera trasparente il numero di vaccinazioni contro il Covid somministrate quotidianamente nelle diverse Regioni.

Vai alla news

Covid, Gelli “Più chiarezza su tempi forniture vaccini”

Covid, Gelli “Più chiarezza su tempi forniture vaccini”

“Il reale problema oggi non è quello legato all’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari. Il tema sul quale servirebbe una maggiore chiarezza è quello legato ai tempi delle forniture vaccinali. L’obiettivo dichiarato da Speranza è quello di raggiungere quota 13 milioni di immunizzati entro il 1 aprile.

Vai alla news