L’editoriale del presidente della Fondazione Italia in Salute Federico Gelli

Siamo di fronte a una pandemia che da oltre un anno ha preso in ostaggio tutto il mondo. Con la ricerca “Gli italiani e il Covid-19” abbiamo voluto oltrepassare  i dati sconvolgenti dei decessi, dei ricoveri e dei contagi per fare un’analisi a tutto campo di quel che l’epidemia sta provocando nella società italiana. Ci siamo chiesti quale impatto stia avendo sui malati non-Covid e quali le conseguenze sugli stili di vita, che si possono trasformare in comportamenti dannosi e addirittura portare a nuove patologie. A questo punto della storia della pandemia, ci siamo fatti anche una domanda cruciale:  quale sia il grado di fiducia dei cittadini rispetto ai vaccini, senza i quali l’operazione di immunizzazione della popolazione avrebbe poche possibilità di successo.

Siamo convinti che dalla ricerca e dalle consapevolezze che ne derivano, possa arrivare un contributo essenziale per il conseguimento dell’obiettivo comune a tutti:  uscire dalla pandemia al meglio e al più presto che possiamo. Abbiamo offerto il nostro apporto attraverso un’indagine sul sentimento della popolazione italiana, in maniera da far emergere aspetti di grande rilevanza sociale che meritano tutta l’attenzione del mondo della sanità e dell’opinione pubblica.

Riteniamo di fondamentale importanza non solo far emergere lo stato di salute degli italiani durante questo lungo periodo di restrizioni, ma indagare e capire quali ricadute queste abbiano avuto in termini psicologici e di abitudini. Puntare i fari su quanto l’emergenza abbia impattato su quei malati non Covid, sui pazienti cronici e su quanti hanno riscontrato difficoltà in termini di assistenza sanitaria in tutti questi mesi. Questa indagine ci offre anche un’importante chiave di lettura sulla fiducia riposta dagli italiani nei confronti dei vaccini. Convincere gli indecisi, rassicurare i timorosi  sulla efficacia di questi strumenti di prevenzione è la chiave per il successo della campagna vaccinale in atto. Dobbiamo, in maniera cristallina e definitiva, far  comprendere alle persone che i vaccini sono l’unico strumento che abbiamo per uscire da quest’emergenza e tornare gradualmente ad una vita finalmente libera dalle restrizioni.

Per ricevere il report dell’indagine “Gli italiani e il Covid-19. Impatto socio-sanitario, comportamenti e atteggiamenti della popolazione Italiana” compila il form